Comunicato stampa

GastroSuisse è ben attrezzata per la nuova legislatura
Il Ticino ospita la 127a Assemblea dei Delegati di GastroSuisse. Al centro, oggi l’8 maggio 2018, vi sono state le elezioni generali per il rinnovo del Consiglio. Il presidente in carica, Casimir Platzer, è stato ampiamente riconfermato. Per la carica vacante di vicepresidente è stato eletto il ticinese Massimo Suter. 

Conferenza stampa annuale GastroSuisse, 25 aprile 2018, Berna, 25 aprile 2018, Berna
Per la prima volta, dopo diversi anni di contrazione del fatturato nel settore alberghiero e della ristorazione, l’associazione di categoria GastroSuisse ha registrato nuovamente risultati positivi. Il fatturato del consumo fuori casa è stato nel 2017 pari a complessivamente 23,6 miliardi di franchi, che rispetto all’anno precedente corrisponde a una crescita del 5,6 percento. È necessaria tuttavia una crescita più sostenibile, affinché il settore raggiunga un livello concorrenziale duraturo. La lotta per conquistare quote di mercato internazionali è costata molto al settore.

Settore alberghiero e della ristorazione: dal 1° aprile i salari minimi aumentano dello 0,5 percento
I salari minimi corrisposti dall’industria alberghiera e della ristorazione sono stati innalzati per l’anno corrente: dal 1° aprile 2018 cresceranno dello 0,5 percento circa, mentre per i contratti stagionali l’aumento partirà con la stagione estiva 2018. Lo hanno reso noto oggi le parti sociali.

Riuscita l’«Iniziativa per prezzi equi»
L’iniziativa popolare federale «Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (iniziativa per prezzi equi)» è stata consegnata il 12 dicembre 2017 con 107'908 firme valide. L’iniziativa popolare getta le basi per l’adozione di misure legali efficaci contro l’isola dei prezzi elevati.

Il divieto parlamentare delle clausole di parità tariffaria favorisce la libertà imprendito-riale nel settore alberghiero
Al pari del Consiglio degli Stati, ora anche il Consiglio nazionale ha approvato la mo-zione «Vietare le clausole di parità tariffaria stabilite dalle piattaforme di prenotazione online a scapito degli albergatori». Il settore del turismo è soddisfatto di questa deci-sione e invita il Consiglio federale a elaborare rapidamente la relativa proposta di legge. Urge infatti eliminare lo svantaggio concorrenziale della Svizzera rispetto ai suoi principali concorrenti e ripristinare la libertà imprenditoriale.

Ulteriori comunicati stampa in francese
Cambiare la lingua in francese nell' angolo in alto a destra.

 

Prima registrazione Registratevi per la prima volta nel nuovo sistema, anche se siete già membri o clienti Registrazione