Turismo

Il turismo è un settore chiave della nostra economia
Il mercato del turismo globale è uno dei volani della crescita economica. Il turismo mondiale cresce ogni anno di circa il 4%. La Svizzera negli ultimi anni ha approfittato troppo poco di questa crescita. GastroSuisse si adopera affinché le opportunità di questo settore siano riconosciute. Il turismo locale crea infatti un elevato valore aggiunto per l’intera economia svizzera. Da un lato è la migliore pubblicità per la Svizzera e per i suoi prodotti e servizi. Dall’altro i turisti aumentano la creazione di valore di molti settori, come l’industria del lusso o la ristorazione. Anche il tessuto locale beneficia di un turismo fiorente in quanto fornitore dell’industria alberghiera e della ristorazione.


GastroSuisse sostiene l’ulteriore sviluppo degli strumenti promozionali
Questa posizione particolare, la concorrenza internazionale e promossa dagli Stati, nonché le difficoltà come la forza del franco o il cambiamento climatico necessitano di una strategia turistica statale. Tale strategia è stata approvata dal Consiglio federale nell’autunno del 2017, con la collaborazione delle associazioni turistiche. Insieme ad altre associazioni operative nel turismo, GastroSuisse si adopera per un’attuazione possibilmente efficace di questa strategia. Le associazioni sostengono inoltre l’ulteriore sviluppo degli strumenti promozionali attuali, sulla base della strategia in atto. Queste intendono garantire le innovazioni e gli investimenti necessari nel turismo attraverso contributi e prestiti agevolati. 


GastroSuisse è in prima linea a favore di condizioni quadro favorevoli
Anche se i pernottamenti in Svizzera attualmente stanno riprendendo quota, il turismo si trova ad affrontare grandi sfide. Dal 2008, infatti, i proventi per pernottamento in molte aziende del settore sono diminuiti. È pertanto molto importante che la politica si adoperi a favore di condizioni quadro favorevoli nel turismo. Soprattutto gli svantaggi della piazza svizzera rispetto all’estero vanno eliminati quanto prima.

Un esempio è costituito dalle tariffe della telefonia mobile. Nell’UE sono state abolite le spese di roaming. Dal 15 giugno 2017 i cittadini UE non devono più pagare supplementi quando utilizzano il loro cellulare nei paesi UE e SEE. Inoltre, i limiti massimi UE delle tariffe che gli operatori applicano l’uno nei confronti dell’altro sono definite in modo fisso. Gli svizzeri all’estero e i turisti stranieri in Svizzera, invece, continuano a dover pagare elevati supplementi per il roaming. La Svizzera ha già la fama di essere una destinazione turistica costosa. Con l’abolizione delle spese di roaming nell’UE/SEE le vacanze in Svizzera sono ancora più costose rispetto ad altre destinazioni alpine. Questo vale soprattutto per gli ospiti europei. Nel 2017 i clienti provenienti dall’area europea sono stati circa il 60 percento dei turisti stranieri.

GastroSuisse scende in campo contro questi ostacoli a livello di concorrenza e a favore di condizioni uguali tra i diversi operatori. Un altro esempio è l’iniziativa popolare «Stop all’isola dei prezzi alti – per prezzi equi (Iniziativa prezzi equi)», lanciata dall’associazione insieme ad altre entità.

L’iniziativa vuole che i grandi gruppi attivi sul mercato non chiedano più supplementi nelle importazioni da parte di consumatori e aziende svizzere. Diversi prodotti di importazione costano in Svizzera molto di più che all’estero. I gruppi internazionali sfruttano in modo mirato il nostro potere d’acquisto mantenendo i prezzi elevati in modo artificiale. In questo modo le aziende svizzere si vedono compromettere la loro concorrenzialità. Questo ostacolo e svantaggio concorrenziale va combattuto con determinazione.

Prima registrazione Registratevi per la prima volta nel nuovo sistema, anche se siete già membri o clienti. Registrazione